Ci ripetiamo spesso che l’outdoor è una delle migliori versioni del vivere, potendo contare sulla sintesi perfetta tra la vita all’aria aperta e quella domestica e come questa sia profondamente benefica e affascinante. Perché allora non realizzare un centro benessere in giardino, una delle migliori applicazioni di tutte queste idee, intuizioni e possibilità che il mondo dell’outdoor ci mette a disposizione?

Un tuffo nei propri sogni

La suggestione della superficie dell’acqua, il romanticismo del bordo piscina dove sorseggiare un aperitivo, il tepore di sdraiarsi al sole, l’entusiasmo di una festa con gli amici e la commovente emozione di vedere i raggi di luce giocare con l’acqua e creare caleidoscopici effetti cromatici che sono un toccasana per l’anima e un modo straordinariamente efficace per riconciliarci con il mondo. Anche “solo” questo giustificherebbe la scelta di realizzare un centro benessere nel giardino della propria casa. Ma c’è molto di più.

Ed è la cosiddetta idroterapia, ovvero quelle pratiche che sfruttano i benefici che l’acqua ha sul corpo e sulla mente delle persone. Così come gli antichi romani, nelle loro terme, praticavano il calidarium, il frigidarium e il tepidarium, ognuno di noi, nel proprio outdoor, può ricrearsi in casa una sorta di oasi, di anticipo di paradiso, una vera e propria SPA domestica.

Gli aspetti tecnici

Per troppo tempo abbiamo vissuto con la manichea distinzione tra sogni e realtà, come se i primi fossero soltanto elucubrazioni (non solo notturne) inapplicabili nella vita di tutti i giorni. Con questa netta divisione si è ottenuto che la realtà è diventata arida e insopportabile e i sogni sempre più lontani e apparentemente irraggiungibili. Tutto questo ha prodotto, come effetto principale, una profonda disillusione e rassegnazione.

Il centro benessere nel proprio giardino è sì un sogno, ma di quelli che possono diventare realtà. Perché questo sia possibile è necessario partire dalla propria realtà domestica, dalle condizioni strutturali e ambientali del proprio outdoor e su queste costruire la SPA dei propri sogni. Per poter procedere in maniera corretta e funzionale è bene tenere conto di:

  • dimensioni del giardino;
  • presenza e stato dell’impianto idrico;
  • condizioni del pavimento;
  • tipologia della vasca;
  • sistema di copertura.

Da questi semplici passaggi, per quanto articolati, è possibile procedere alla realizzazione del centro benessere.

Come procedere

La prima cosa da fare, quindi, è valutare lo spazio esterno. Non solamente dal punto di vista dimensionale, ma anche tecnico. Oltre a determinare la grandezza della piscina, della doccia e dei vari accessori di arredamento, l’outdoor nel quale andremo a realizzare il centro benessere deve essere capace di accogliere questo tipo di struttura. Un aspetto fondamentale e da non sottovalutare è quello della portata. Se il centro benessere viene realizzato su un balcone o su un terrazzo bisogna infatti effettuare un’analisi tecnica per capire il peso che questo spazio può sostenere.

Stesso discorso va fatto per le condizioni del pavimento. Questo deve essere in piano in modo che possa ospitare correttamente la vasca idromassaggio (un componente inoltre molto pesante) e gli altri elementi del centro benessere. Il pavimento deve essere anche impermeabile, altrimenti va preventivano un tipo di intervento di questo tipo.

Anche l’impianto dell’acqua merita un’attenzione particolare. Di per sé una vasca idromassaggio non necessita di scarichi specifici, ma è importante che sia presente il collegamento in modo da poter riempire e svuotare la vasca in qualsiasi momento.

Il settore delle vasche idromassaggio contempla diversi modelli, ognuno dotato di particolari caratteristiche tecniche e vantaggi. La principale distinzione è tra le vasche a incasso e quelle pannellabili. Le vasche a incasso sono inserite all’interno di una struttura (in pietra, ceramica o legno) e interrata, mentre quelle pannellabili sono rivestite da una struttura removibile (PVC, acrilico o legno) e che può essere installata in qualsiasi spazio.

Dare importanza e valore alle cose

Quello del centro benessere è un tipo di lavoro che non può essere svolto in maniera amatoriale, in quanto richiede l’intervento di diversi professionisti. Nonostante possa apparire come un lavoro complicato e impegnativo è possibile rivolgersi ad aziende specializzate che si occupano di tutto l’iter di progettazione, realizzazione e sistemazione della SPA.

La creazione di un centro benessere è per molti un sogno impossibile da realizzare. Prima di rinunciare a qualsiasi tipo di aspirazione è preferibile analizzare attentamente il proprio outdoor. Molto spesso, infatti, è possibile accedere a soluzioni pratiche e funzionali che si adattano perfettamente anche (e soprattutto) in quegli spazi più piccoli o apparentemente meno adatti a ospitare questo tipo di strutture.

Prima di rinunciare a sognare è bene aprire gli occhi e guardare attentamente il proprio giardino. I migliori sogni sono quelli da fare ad occhi aperti, magari contemplando il cielo azzurro di una giornata primaverile stando rilassati nella vasca idromassaggio del centro benessere della propria casa.