Quante volte ammirando qualche terrazza o spazio esterno di qualche abitazione o locale commerciale si è provato l’intimo desiderio di poter avere quello stesso ambiente anche a casa propria? E quante volte, magari informandosi sui prezzi, si è soffocato quel desiderio, magari rimandandolo a tempi migliori? In molti prospettano miracoli con le soluzioni homemade (fai da te), ma ci sono da considerare una serie di aspetti.

Vogliamo quindi affrontare correttamente la questione, andando ad analizzare sia i pro che i contro del realizzare dei pergolati fai da te. Non si tratta di sponsorizzare un prodotto o di schierarsi aprioristicamente per questa o quella posizione, ma di voler capire i reali vantaggi e i reali problemi che un tipo di soluzione di questo tipo può comportare. In modo che ognuno possa trarre le proprie, consapevoli, conclusioni.

La soddisfazione nel darsi da fare

Acquistare un prodotto già finito e farlo installare a dei tecnici specializzati evita risparmia sicuramente una grande fatica, ma allo stesso tempo toglie quel sapore dolce della soddisfazione. Il fai da te è diventato una sorta di ultima frontiera dell’”uomo che non deve chiedere mai”, per cui si è capaci ed efficienti solo laddove si arriva con le proprie forze (fisiche e mentali). Chiedere aiuto è considerato al pari di una resa, di essere incapaci a fare tutto.

È però altrettanto vero che veder realizzato ciò per cui si è molto faticato e sul quale si è speso molto tempo è una delle maggiori gratificazioni cui si possa aspirare.

Il rischio è quello che troppo spesso si sottovalutino degli aspetti che solo apparentemente possono essere facilmente superati.

Burocrazia e materiali

Un primo elemento da considerare è quello legale e burocratico. Realizzare dei pergolati fai da te può significare sobbarcarsi l’onere (e in alcuni casi anche il fastidio) di recarsi presso l’ufficio tecnico del proprio comune di appartenenza e richiedere i permessi necessari. Chi ha avuto modo di sfiorare anche solamente determinate pratiche sa quanto possa non essere semplice risolvere questo tipo di questioni.

Il secondo aspetto essenziale tanto quanto il primo è quello legato alla scelta dei materiali. Conviene realizzare dei pergolati in legno belli e dal fascino inconfondibile? Oppure orientarsi verso pergolati fai da te in alluminio, più resistenti, moderni e meno costosi dal punto di vista della manutenzione? Già solamente queste domande dovrebbero porre l’attenzione su questo tipo di problema, la cui soluzione non è esclusivamente estetica. Anche all’interno del settore dei materiali ognuno di essi ha vantaggi e svantaggi, pro e contro, che vanno valutati in un discorso complessivo che deve innanzitutto prendere spunto dalla realtà abitativa, urbanistica ed edilizia in cui ci si trova.

Le tettoie, le verande, i pergolati e tutti gli elementi che compongono gli spazi esterni, non sono meramente degli accessori strutturali per cui uno vale l’altro, ma bisogna individuare quello che garantisce le migliori prestazioni per quella situazione specifica.

La valutazione dei costi

E qui entriamo forse in uno dei problemi più delicati nella valutazione dei pergolati fai da te. Parlare di sodi, costi, spese e investimenti è sempre molto pericoloso in quanto facilita le incomprensioni. È evidente come ognuno debba scegliere come spendere i propri risparmi, ma è doveroso affrontare alcuni aspetti, in quanto non tutto è facilmente quantificabile e numerabile dal punto di vista economico. Se i prezzi dei pergolati fai da te sono minori rispetto a quelli acquistati presso un’azienda specializzata bisogna considerare che essi sono privi di alcune garanzie. Innanzitutto la mano d’opera. Questa può essere sostituita dal proprio impegno, magari nei fine settimana, ma un’analisi completa deve considerare che anche il tempo ha un “costo”.

Parallelamente c’è il problema della manutenzione e della personalizzazione. I pergolati fai da te possono costare meno nel breve periodo, ma in un discorso più ad ampio raggio bisogna mettere a bilancio anche i costi di manutenzione. E questi possono far pendere diversamente l’ago della bilancia. Così come il discorso sulla personalizzazione. Eseguire interventi aggiuntivi e integrativi può essere molto complicato (o addirittura impossibile) nei casi di realizzazioni homemade. I prodotti acquistati, realizzati e installati da professionisti, invece, hanno il vantaggio di prevedere fin da subito l’implementazione di eventuali accessori.

I costi delle responsabilità

Chi sbaglia paga. E chi paga quando si sta lavorando alla realizzazione di pergolati fai da te? Chi paga, invece, quando ci si affida a dei professionisti e ci sono problemi di qualsiasi natura? Anche questo è un costo da mettere in preventivo, con tutte le conseguenze del caso.

Vivere non sopravvivere

Sono stati scritti numerosi libri sull’arte di arrangiarsi e di sopravvivere, ma si tratta di qualcosa di profondamente diverso dal vivere in senso pieno. Nella prospettiva di abitare e vivere al meglio gli spazi esterni della propria casa, è preferibile e vincente la scelta che conduca all’ottenimento del risultato migliore. Sotto tutti i punti di vista. Magari spendendo qualcosa in più, perché la qualità e la sicurezza si pagano, ma ritrovandosi fin da subito con una realtà e una dimensione realmente meravigliosa nella quale immergersi senza pensieri. E godere della felicità di un outdoor entusiasmante ed esclusivamente vostro. Anche se non fatto direttamente con le vostre mani.