tende da sole risparmio energetico

Quanta energia si può risparmiare con una tenda da sole? Facciamo due conti

Tende da sole

Quello del risparmio energetico è un problema sempre più stringente. Da un lato, infatti, aumentano i costi delle bollette, dall’altro c’è una sempre maggiore consapevolezza sull’importanza di ridurre gli sprechi e avere comportamenti sostenibili. In questo senso è importante porre l’attenzione sulla capacità delle tende da sole e delle schermature solari di far risparmiare energia. Con l’installazione di questi dispositivi, infatti, si riesce significativamente a contribuire a questo duplice obiettivo economico e ambientale. Ma di quanto?

Perché le tende da sole fanno risparmiare energia

Per migliorare il comfort climatico delle abitazioni esistono diversi metodi: passivi e attivi. Tra quelli attivi rientrano gli impianti condizionamento (caldaie e climatizzatori) che contribuiscono ad aumentare o abbassare la temperatura. Esistono poi dei metodi passivi che favoriscono l’utilizzo dell’energia naturale e sono tutti quei sistemi che da sempre si sono utilizzati nelle abitazioni e che nel corso dei secoli hanno avuto un’enorme evoluzione tecnica e tecnologica.

È il caso delle tende da sole e delle schermature solari che vengono chiuse d’estate per ridurre l’irraggiamento solare su porte e finestre e che, all’opposto, vengono aperte per sfruttare le ore più calde delle giornate invernali.

Quanta energia si risparmia?

Tutto quello che abbiamo appena detto è misurabile. Il calcolo, com’è facile immaginare, non è una semplice somma o un’operazione individuale, ma un complesso di calcoli che tiene conto di tutti i fattori che incidono nella capacità di una tenda da sole di far risparmiare energia.

Nello specifico delle tende da sole, per esempio, la loro efficienza energetica la si misura in gTot. Si tratta di un’unità di misura espressa in W/(m2K) che indica, in maniera sintetica, il rapporto tra la radiazione solare e la combinazione della schermatura solare e del vetro sul quale essa è installata. I raggi del sole colpiscono il vetro degli infissi e riscaldano gli ambienti interni. Tende da sole e schermature solari possono diminuirne l’incidenza in base alle loro caratteristiche. Nelle tende da sole è fondamentale considerare il tipo di tessuto utilizzato, se è filtrante (e quanto) o respingente (e quanto).

Per questo motivo tende da sole e schermature solari sono considerate tra le migliori soluzioni per migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni. Non a caso, infatti, sono oggetto di Ecobonus, incentivi e agevolazioni fiscali; proprio per favorirne l’installazione e contribuire a ridurre l’impatto ambientale (costi energetici, inquinamento, eccetera) derivato dall’uso di climatizzatori e caldaie.

Possiamo quindi dire che le schermature solari e le tende da sole fanno sempre risparmiare energia, specialmente se si applicano a tutte le superfici verticali trasparenti non orientate a nord, nord-est e nord-ovest.

I software dell’ENEA

Per essere ancora più precisi nel calcolo di quanta energia si risparmia installando non una tenda da sole generica ma proprio quella specifica che si vorrebbe acquistare, l’ENEA (L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha sviluppato delle applicazioni gratuite che consentono il “calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile conseguito con alcuni interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio”, ovvero l’installazione di tende da sole e schermature solari.

Per queste è stato sviluppato l’applicativo ShadoWindows che riesce a restituire risultati accurati e coerenti con le norme tecniche di riferimento sulla quantità di risparmio energetico annuo (che è anche il valore da inserire in sede di invio della relativa pratica ENEA al termine dei lavori oggetto degli Ecobonus).

L’applicazione, semplice da utilizzare e scaricabile dopo essersi registrati al portale, consente a ciascuno di avere una “stima del risparmio energetico annuo ottenuto con l’installazione di una schermatura solare a protezione di una superficie vetrata facilitando la scelta della soluzione più efficace da adottare”.

Tra i dati da inserire in ShadoWindows per il calcolo dell’energia annua che si può installare con una tenda da sole ci sono la provincia di riferimento, l’indice di efficienza energetica (EER) o quello dell’impianto di climatizzazione estiva (GUE), la superficie del vetro, il tipo di vetro, l’esposizione della superficie vetrata, il fattori di trasmissione solare totale (gTot) valutabile attraverso le norme UNI di riferimento, la presenza e la tipologia di eventuali ostruzioni, i fattori di riduzione per ombreggiatura e l’esposizione.

Una volta inseriti tutti i dati è possibile ottenere il valore di kWh/annui di energia risparmiati. Un dato sul quale valutare l’acquisto della migliore schermatura solare e la sua capacità di migliorare l’efficienza energetica della casa, facendo anche una stima del suo ammortamento e di quanto si andrà a risparmiare in ogni bolletta.

Tende da sole

Potrebbe interessarti…

L'attività resterà chiusa per ferie dal 12 Agosto al 4 Settembre

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità , solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link