Oggi la luce e l’illuminazione si studiano con corsi specifici

Sei qui:///Oggi la luce e l’illuminazione si studiano con corsi specifici

Oggi la luce e l’illuminazione si studiano con corsi specifici

Torna per la quattordicesima edizione il Master in Lighting Design & LED Technology del Politecnico di Milano, che insieme alle altre attività come workshop, laboratori e seminari ha l’obiettivo di approfondire lo studio e l’analisi della ricerca progettuale nel settore dell’illuminazione.

Il segreto di una casa ben illuminata sta nella capacità di integrare le lampade e gli altri dispositivi che “fanno luce” con l’architettura. Quello che a parole sembra un concetto piuttosto banale si rivela, in realtà, uno degli argomenti del Master in Lighting Design & LED Technology, che il Politecnico di Milano ha organizzato per la quattordicesima edizione, con un successo sempre crescente di attenzione e qualità dell’offerta proposta agli studenti.

Gli obiettivi del Master PoliMi

Come si legge sulla pagina del Master, l’obiettivo è ambizioso: si cerca infatti di formare al meglio figure professionali in grado di seguire l’iter progettuale e produttivo dell’illuminazione negli interni, per ogni tipologia di realtà e di esigenza, con particolare riguardo all’analisi dei processi metodologici di organizzazione e realizzazione del progetto di illuminazione, ovviamente facendo affidamento alle innovazioni tecnologiche di settore.

Le soluzioni del mercato

E proprio il mercato, in questa fase, sta “strizzando l’occhio” alle nuove tendenze della tecnologia, proponendo soluzioni sempre più raffinate che mettono insieme l’esigenza di illuminare con la possibilità di fare delle sorgenti luminose dei veri e propri elementi di arredo. Oggi infatti i cataloghi dei grandi produttori, così come quelli dei rivenditori specializzati come Punto Luce, presentano una offerta crescente di dispositivi come luci a led, faretti da incasso, strip a bassa potenza e a filo pavimento o vasche freestanding che esaltano i contrasti tra luci e ombre, diventando materie di invenzione progettuale.

L’home decor si impreziosisce con le luci

Merito anche della miniaturizzazione nel campo dell’illuminazione, che oggi consente di integrare le sorgenti luminose nell’architettura di interni fino a farle scomparire, rendendo di fatto luminosi anche elementi come colonne e controsoffitti, oltre che pavimenti, offrendo ai designer sempre maggiori spunti per creare scenografie domestiche personalizzate su misura dei gusti di chi abita gli spazi.

Il successo del Master

Anche di questo si occupa il Master del Politecnico di Milano, strutturato in dieci moduli didattici oltre al tirocinio formativo, completamente in lingua inglese; il corso di studi ha la durata di un anno a partire da ottobre 2017, mentre il tirocinio comincerà nella primavera del 2018 e non potrà avere durata inferiore di 312 ore. Come si legge nella presentazione del progetto, il placement stimato del percorso è superiore all’80%: in pratica, finora otto partecipanti su dieci hanno potuto inserirsi in studi di progettazione e aziende leader di settore entro un anno dal termine degli studi.

Torna anche il corso speciale

A settembre, poi, prende vita anche la seconda edizione di Lighting Product Design, speciale corso e workshop che si propone l’obiettivo di trattare le tematiche relative alla progettazione del prodotto per l’illuminazione. In questo caso, si parte dai fondamenti di radiometria e colorimetria per arrivare ad approfondire le famiglie LED, con altre lezioni destinate alla progettazione e valutazione di sistemi ottici, alle misure fotometriche e ai possibili rischi foto biologici. Il workshop si propone di dare agli studenti un’ampia panoramica del processo di progettazione e sviluppo, con una prova finale tanto pratica quanto utile: la creazione di una lampada personalizzata.

Postato da: |2017-07-06T15:52:39+00:006 luglio, 2017|Categorie: Blog|Tags: |Nessun commento

Lascia un commento