Questo contenuto è bloccato.  Accetta i cookie per visualizzarlo.
installare una Pergotenda a Roma

Quale Pergotenda installare a Roma? Idee e proposte

Coperture, Pergotenda

Da ormai diversi anni la Pergotenda® è il punto di riferimento dell’outdoor, il sogno cui anelano tutti coloro che, per la propria casa o il proprio dehors commerciale, vogliono puntare sull’armonia e la bellezza di questo tipo di copertura. Un sistema, più che un prodotto come vedremo, quello della Pergotenda che ben si presta a essere progettato, installato e realizzato anche e soprattutto in una città come Roma.

Sì perché Roma è una città unica nel suo genere, non solo per la sua storia, la sua antichità e la presenza di monumenti che fanno invidia al mondo, ma perché parliamo di una città che nel giro di pochi metri cambia profondamente faccia. Roma è sì quella del centro storico e dei rioni caratteristici, ma è anche quella dei quartieri e delle zone sorte nel corso dei secoli e degli ultimi decenni lungo le principali vie consolari della città. Una grande parte di Roma è anche quella più popolare e periferica, lontana non solo chilometri ma anche concettualmente (e architettonicamente) dalla città delle mura aureliane.

Una città, quindi, molto complessa e articolata dove trovano posto diverse espressioni urbanistiche per le quali la Pergotenda rappresenta sempre una valida opportunità. Scopriamo quindi quali indicazioni seguire per trovare la miglior Pergotenda da installare a Roma.

Cosa valutare in una Pergotenda

La Pergotenda è una realtà che si sviluppa e si realizza insieme allo spazio esterno nel quale la si vuole installare. Non ci stancheremo mai di ripetere che non è un prodotto preconfezionato da montare, ma una soluzione da progettare e costruire in base alle singole esigenze, anche quelle così diverse di una città come Roma. Per valutare le caratteristiche tecniche e le autorizzazioni da richiedere è importante tenere in considerazione tre elementi chiave di ogni Pergotenda:

  • tipologia
  • materiali
  • telo.

Scopriamo come questi elementi influenzano la scelta della miglior Pergotenda da installare a Roma.

La tipologia

Esistono diverse tipologie di Pergotenda, ma è possibile raccoglierle in due macrocategorie: quelle addossate e quelle autoportanti. Nel primo caso la struttura è poggiata a una parete dell’edificio e quindi costituisce una sorta di continuum dello spazio domestico. Viceversa la soluzione autoportante è separata dalla casa, ideale per verande e giardini, e rappresenta una realtà indipendente dalla casa e come tale va considerata, predisposta e realizzata.

pergotenda in terrazza

Pergotenda Maestro Corradi Roma

I materiali

Pergotenga Roma EXYL

La scelta dei materiali verte principalmente tra legno o alluminio. Nel caso del legno si ha una maggior attenzione a un design classico e naturale, mentre con l’alluminio si è più orientati verso un’estetica minimal e moderna. Questa distinzione, più che quella tecnica dove entrambi i materiali, nelle rispettive differenze, assicurano prestazioni ottimali, è fondamentale per valutare quale Pergotenda installare nell’outdoor della propria casa a Roma.

Il telo

pergotenda corradi e tipologie di copertura

Caratteristica essenziale e determinante per la riuscita di ogni Pergotenda e che la differenzia con la Pergola Bioclimatica, è la scelta del telo. Esistono diverse configurazioni, ognuna perfetta per rispondere a specifiche esigenze. La Pergotenda può essere dotata di un telo teso (la configurazione standard), ma anche di un telo curvo (ideale per ottimizzare la gestione dello scarico dell’acqua piovana) o di uno lasco (capace di far defluire l’acqua anche senza che la copertura della Pergotenda sia inclinata). Esistono poi anche altre soluzioni, come il telo trapezoidale (per valorizzare un design più raffinato), ideali per ciascun tipo di Pergotenda, da quella più compatta a quella realizzata per coprire ampie superfici.

Quale Pergotenda installare

La Pergotenda è una soluzione da costruire su misura, non solo dal punto di vista tecnico e strutturale. Ci sono tutte le analisi tecniche da effettuare, verificando quali accorgimenti adottare per realizzare un outdoor sicuro, accogliente e funzionale. Parallelamente bisogna valutare: lo spazio a disposizione, il design che si vuole creare e il tipo di esposizione presente nell’outdoor sul quale si sta lavorando. Lo spazio a disposizione non è solamente quello dimensionale; certo la grandezza incide direttamente se scegliere una Pergotenda addossata o una autoportante, ma anche tra giardini, verande e terrazze ci sono, tanto per fare alcuni esempi, importanti differenze di cui tenere conto.

Per quel che riguarda il design c’è indubbiamente una forte scelta individuale, ma questa deve essere armonica con il contesto urbano ed edilizio. Le Pergotende sono sempre belle e accoglienti, ma per esprimere al meglio la loro capacità è fondamentale che siano progettate e costruite non ignorando la realtà circostante nella quale sono inserite. Infine, in sede di progettazione, va considerata anche l’esposizione in modo non solo da orientare la Pergotenda in maniera ottimale, ma anche da predisporre tutta una serie di accortezze che possano garantire che quello spazio esterno sia il migliore da vivere. In modo che la bellezza di Roma mantenga intatta tutta la sua eterna meraviglia.

Coperture, Pergotenda

Potrebbe interessarti…

Menu

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità , solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy

Questo contenuto è bloccato.  Accetta i cookie per visualizzarlo.