Tessuti per tende da sole: acrilico o poliestere?

Acquistare una tenda da sole rappresenta sempre una scelta e anche la decisione sulla tipologia di tessuto è spesso un punto di grande indecisione, sebbene due siano i principali materiali utilizzati per creare delle schermature solari. Le tende per esterni sono soggette a intemperie e comunque ad agenti atmosferici quali sole, vento, pioggia e grandine, condizioni che possono mettere in pericolo la tenuta della tenda nel tempo.

La funzione principale della tenda da sole, è quella di proteggerci dai raggi del sole e dalle radiazioni eccessive che possono rappresentare un rischio per la salute. Le tende da sole in genere sono realizzate con un tessuto acrilico oppure in poliestere, la scelta in questo caso influisce un pò sul prezzo finale, per la differenza stessa del materiale.

Ovviamente esistono anche altri tipi di materiale che spesso si applicano alle tende come il PVC o dei microforati le cui caratteristiche verrannoo affrontate prossimamente.

Particolarità del tessuto in acrilico (prodotto di punta della Tempotest)

Il tessuto acrilico si è dimostrato nel tempo una buona soluzione per le tende esterne, resiste molto bene a ogni fattore esterno, sole, pioggia ecc … Questo tessuto e 100% acrilico, è tinto in profondità, in altre parole è impregnato nel colore fino alle fibre interne per la decorazione del tessuto.

Inoltre un secondo passaggio dei tessuti è quello del trattamento per renderli idrorepellenti, caratteristiche utili e più efficaci nel defluire l’acqua durante la pioggia, evitando così che l’acqua, spesso carica di sostanze inquinanti, penetrano nel tessuto e oltre a rovinare la tenda potrebbe trattenere sostanze nocive. Questo trattamento è utile anche per contrastare l’insorgenza delle muffe che potrebbero formarsi con l’acqua stagnante, con una doppia funzione, evita lo scolorimento a chiazze e la nocività delle stesse muffe.

Particolarità del tessuto in poliestere (prodotto di punta della Swela – Markilux)

L’acrilico era il passato, questi tessuti micro fibrati sono molto più resistenti di qualunque altro tessuto superando notevolmente le già buone qualità dell’acrilico, infatti, è un tessuto abbastanza nuovo. Il tessuto è rivestito in PVC ed è particolarmente efficacie contro la protezione del sole, inoltre il tessuto si pulisce con facilità rispetto a tutti gli altri tessuti, tanto che la Swela lo definisce “autopulente” come potete vedere dal video dimostrativo (video). La resistenza del poliestere contrasta molto bene il vento avendo caratteristiche antistrappo e una provata forza contro strappi accidentali.

Per capire la particolarità di questo tessuto, occorre ricordare che è uno dei tessuti più utilizzati nei tendaggi per esterno, ha un’ottima resistenza del colore contro i raggi del sole in sostanza difficilmente cambia colore nel tempo, ma è anche idrorepellente quindi non trattiene l’acqua ed evita tutti quei problemi comuni in alcune tipologie di tessuto.

I tessuti in poliestere della Swela sono trattati con effetto-nano. Questo interessa le collezioni di tessuti sunsilk. Il funzionamento di questo effetto è comprensibile immaginando che, sulla superficie del tessuto siano disposti dei piccoli aghi, che impediscono che la superficie venga a contatto direttamente con agenti quali lo sporco o la pioggia. Dato che questi piccoli aghi presentano una superficie infinitesimale sulla loro punta, consentono un’aderenza molto limitata. L’immagine più nota è quella degli insetti pattinatori. Questo spiega anche come la pioggia possa pulire lo sporco presente sulla tenda da sole. Se, con i tessuti per tende da sole tradizionali come l’acrilico della Tempotest, si raccomandava di chiudere l’impianto per evitare che lo sporco penetrasse nel tessuto tramite l’umidità, per i tessuti sunsilk SNC si consiglia invece di aprire l’impianto in caso di pioggia, qualora non vi siano venti o temporali troppo forti.

Vince il poliestere

I tessuti più adatti per le tende da esterni sono sicuramente questi, anche se con caratteristiche differenti, sono quelli più adatti per la provata resistenza agli agenti atmosferici, tengono meglio il colore nel tempo e sicuramente sono più resistenti, tuttavia nella sfida tra i due sicuramente il migliore è il tessuto in poliestere molto più resistente e immutabile nel tempo sia nei colori sia nella consistenza.

Sostanzialmente la scelta va fatta anche in base alle proprie esigenze e aspettative come anche il clima dell’area, tra temperature, umidità e periodo totale di esposizione solare, ovviamente una tenda installata in Sicilia avrà delle sollecitazioni differenti da un’installata in Trentino, quindi anche questo punto incide in qualche misura sulla tenuta delle tende, tuttavia per una scelta di qualità e resistenza è senz’altro migliore il poliestere.

Postato da: | 2017-09-18T21:11:23+00:00 25 settembre, 2017|Categorie: Tende da sole|Tags: , , , |Nessun commento

Lascia un commento

diciotto − uno =