I mesi freddi dell’inverno sono spesso considerati, anche per l’uomo, come una forma di letargo. In questo periodo, infatti, si ha l’abitudine a evitare determinate attività o a subire in maniera piuttosto inerme, il potere della natura. Se è evidente come non si possa ignorare che l’inverno ha delle sue caratteristiche e per molti aspetti anche delle criticità per lo svolgimento delle normali attività, è altrettanto vero che la vita va avanti ed è importante individuare soluzioni efficienti e confortevoli. È il caso delle tende da sole, utili anche durante la stagione invernale.

Stare all’aria aperta

Il freddo, il gelo e gli agenti atmosferici tipici della stagione autunnale e invernale portano a chiudersi in casa e ad attendere un clima migliore prima di riprendere la propria vita all’esterno. Questo tipo di prospettiva ha portato ad assumere abitudini per molti aspetti anche scorrette, ignorando che stare all’aria aperta, anche d’inverno, fa decisamente bene al proprio corpo. Inoltre, parlando del cosiddetto outdoor invernale che qui ci interessa, la casa e i suoi spazi esterni possono essere utilizzati tutto l’anno.

Per farlo è doveroso applicare qualche accorgimento al proprio balcone, alla propria terrazza o veranda, in modo da creare uno di giardini d’inverno da invidiare e da vivere in assoluta sicurezza e tranquillità.

Riscaldare l’outdoor

Parliamo quindi di come riscaldare l’outdoor durante l’inverno. È importante ricordare come sia fondamentale valutare diverse opzioni prima di procedere all’acquisto di un impianto di riscaldamento o alla realizzazione dello stesso. È fondamentale scoprire quali sono i vantaggi tecnici di ogni soluzione e quale di queste si rende più funzionale al proprio outdoor. Tale funzionalità e praticità deve essere tale sia in termini di costo dell’acquisto e soprattutto della manutenzione, ma anche in termini di ingombro e design. Una delle caratteristiche principali dell’outdoor, sia d’inverno che d’estate, deve essere quella di vivere in uno spazio bello e accogliente, dove ogni elemento è inserito in maniera coerente e utile alle esigenze di chi abita quell’ambiente. Ecco perché non bisogna mai piegare le esigenze estetiche a quelle tecniche (né viceversa), ma trovare e creare la soluzione migliore.

Quale impianto di riscaldamento?

Come abbiamo anticipato esistono diverse tipologie di riscaldamento per esterno. Tra queste per un outdoor funzionale ed elegante è possibile orientarsi verso:

  • caminetto;
  • pompa di calore;
  • riscaldamento a pavimento;
  • stufa;
  • lampade infrarossi.

L’impianto per riscaldare l’outdoor d’inverno può essere fisso o anche mobile (come una stufa) e può essere installato sia per riscaldare uno spazio completamente chiuso e isolato (come può essere una veranda con chiusure perimetrali a vetri), ma anche per uno spazio aperto su una superficie non molto grande. Le soluzioni ci sono, bisogna solamente individuare quella che rende meglio all’interno del proprio outdoor.

Il caminetto

Già solamente nominare il caminetto evoca familiarità, relax e accoglienza. Raccogliersi e ritrovarsi intorno ad esso, mentre fuori piove o nevica, è una delle scene di romanticismo e fascino più suggestive. Installare un caminetto, alimentato a legna o a bioetanolo, è una scelta estetica spettacolare, che crea da subito un ambiente dolce e accogliente. Nella scelta del caminetto da esterno è da considerare la manutenzione ordinaria della canna fumaria, per mantenere sempre efficiente questo impianto. Esistono versioni classiche e moderne di caminetti per esterni, ognuna capace di offrire prestazioni tecniche ed estetiche eccellenti.

La pompa di calore

Orientarsi verso una pompa di calore è utile per riscaldare gli ambienti esterni in maniera più rapida e localizzata. Questo tipo di impianto è quello esteticamente meno gradevole e che ha dei costi energetici maggiori. Rimane una scelta valida per chi utilizza la pompa di calore solamente per un tempo ridotto, magari come soluzione temporanea in attesa di sviluppare un impianto più funzionale.

Il riscaldamento a pavimento

Non si vede ma si sente. Si può riassumere così la resa del riscaldamento a pavimento, una soluzione eccellente per l’uniformità e la qualità del riscaldamento degli ambienti. Esistono sistemi modulari in grado di sfruttare il flusso del calore e di offrire una delle migliori esperienza di comfort. Un tepore delicato ma costante, una delle soluzioni migliori per riscaldare l’outdoor durante l’inverno.

La stufa

Quella della stufa è probabilmente la soluzione migliore per chi deve riscaldare un ambiente aperto. Si rivela ottima anche per gli ambienti chiusi ed è da preferire per la sua praticità d’utilizzo, essendo facilmente trasportabile. Per chi sceglie questo tipo di soluzione deve avere a disposizione anche uno spazio dove riporre la stufa quando non è utilizzata, in modo che non tolga spazio. Si può scegliere tra una stufa a gas, a legna o a pellet, potendo quindi anche contare su soluzioni green e rispettose dell’ambiente.

Le lampade a infrarossi

Con le lampade a infrarossi si ha a disposizione una fonte di calore particolarmente potente che ha il vantaggio di garantire una diffusione omogenea e di poter essere direzionabile. In questo modo viene assicurato un riscaldamento localizzato riducendo gli sprechi. Le lampade a infrarossi funzionano a irraggiamento, un sistema che evita la formazione dell’umidità e che realizza un comfort termico di notevole gradevolezza.

Il biocaminetto

La versione tecnologicamente avanzata del classico caminetto è il cosiddetto biocaminetto. Si tratta di un sistema di riscaldamento integrativo, che punta più sull’aspetto estetico che su quello funzionale, essendo quindi particolarmente utile per le stagioni meno rigide. Il biocaminetto viene alimentato a bioetanolo, un tipo di combustibile naturale che ha il vantaggio di non emettere sostanze tossiche. Il fascino di questi dispositivi è veramente grande, una meraviglia tecnologica che valorizza in maniera meravigliosa ogni tipo di ambiente. Uno dei grandi vantaggi dei biocaminetti è quella di non produrre cenere e riduce significativamente i tempi e i costi per la pulizia.

Un calore avvolgente

L’outdoor non è uno spazio a mezzo servizio, da vivere solamente quando il clima esterno è accettabile. Con la progettazione di sistemi di riscaldamento personalizzati è possibile offrire alla propria casa, a sé stessi e ai propri ospiti, un ambiente con una temperatura sempre ottimale. Fresco d’estate e con un calore avvolgente d’inverno, l’outdoor diventa l’ambiente ideale per i propri momenti di relax.

Dopo una giornata di lavoro sorseggiare un bicchiere di vino o una tazza di tè caldo, guardando la neve che cade o la pioggia che scende, abbracciati dal calore intimo e delicato della propria casa: cosa volere di più?