La veranda è, di per sé, uno spazio particolare. È aperto, ma allo stesso tempo è un ambiente parzialmente chiuso, una sorta di via di mezzo tra l’indoor e l’outdoor. Una particolare terra di mezzo nella quale vivere la più bella favola possibile: quella del proprio tempo. Le vetrate scorrevoli hanno l’onere e l’onore di migliorare questo spazio e renderlo maggiormente fruibile. Scopriamo perché.

Perché scegliere le vetrate scorrevoli

Parlare di vetrate scorrevoli ci obbliga a parlare di vetri e di sistemi di copertura scorrevoli. Il vetro è un materiale che già di per sé evoca grande fascino. Un materiale che chiude senza coprire, ripara senza escludere, nasconde senza oscurare. Tutti elementi perfetti per la creazione e la valorizzazione di una veranda. L’utilizzo di questo materiale permette di creare vetrate panoramiche, semplicemente spettacolari anche al solo nominarle. Poter ammirare il panorama esterno è una soluzione eccellente sia per le abitazioni che per le verande dei locali commerciali. Uno spazio elevato sopra la città e protetto dalle intemperie.

Le vetrate scorrevoli per esterno, infatti, hanno anche l’altro grande vantaggio di riparare l’outdoor dagli agenti atmosferici. Ma allo stesso tempo permettono di accogliere il clima esterno quando questo è gradevole. La “scorrevolezza” di questi infissi è una grande opportunità: la veranda può essere abitata e utilizzata sia d’inverno che d’estate. Ma anche in autunno e primavera, potendo contare su uno spazio esterno personalizzabile secondo le esigenze. Parallelamente a quanto appena detto c’è da considerare come questo sistema di chiusura crea un elevato livello di isolamento termoacustico. Questo significa che l’ambiente esterno può essere climatizzato in maniera accogliente in qualsiasi stagione dell’anno. Il rumore del traffico o quello dei vicini saranno solamente un ricordo, assicurandosi un livello di privacy notevole.

Chiudere un balcone o una veranda con delle vetrate scorrevoli regala emozionanti giochi di luce. Fare colazione la mattina accogliendo i primi raggi del sole, pranzare in uno spazio aperto accarezzati da una brezza leggera, fare il pisolino pomeridiano in uno spazio ombreggiato, sorseggiare un aperitivo al tramonto, cenare all’aria aperta quando fuori piove, ospitare amici per un dopo cena all’insegna del divertimento e della compagnia. Non è impossibile, è l’emozionante versatilità di uno spazio capace di trasformarsi e mutare d’abito secondo le diverse necessità.

Tutto questo con una struttura leggera, resistente e dal basso costo di manutenzione. L’unica cosa necessaria sarà pulire regolarmente le vetrate scorrevoli per mantenere intatta l’originaria brillantezza di questo dispositivo per accogliere la luce all’interno del proprio outdoor.

7 buoni motivi per scegliere una veranda in vetro

Le vetrate scorrevoli sono sistemi di chiusura a scomparsa, che limitano anche l’ingombro degli infissi che non occupano più lo spazio limitrofo quando sono aperti. Questo è un altro grande valore aggiunto dello scegliere finestre scorrevoli. Perché, quindi, scegliere le vetrate scorrevoli per la chiusura delle verande? Come abbiamo visto ci sono vantaggi per almeno 7 motivi:

  • luminosità;
  • chiusura senza barriere;
  • protezione dagli agenti atmosferici;
  • isolamento termoacustico;
  • versatilità;
  • riduzione ingombro degli infissi;
  • leggerezza.

Un design semplice, dalle linee pulite ma sempre estremamente eleganti e affascinanti. Muoversi in un ambiente di questo tipo regala grandi emozioni, per uno spazio architettonicamente meraviglioso, privo di ingombri strutturali e che si adatta perfettamente in qualsiasi contesto edilizio. L’esaltazione della semplicità a servizio della bellezza del vivere la propria casa e di renderla sempre accogliente, in qualsiasi periodo dell’anno e per qualunque tipo di necessità.

Con le vetrate scorrevoli la bellezza abita la veranda della casa e diventa una compagna quotidiana nella quale rifugiarsi e abbandonarsi. Per riscoprire la meraviglia di abitare in spazi sempre nuovi senza allontanarsi mai dalla propria dimora.