Se vuoi essere felice per un’ora, ubriacati.
Se vuoi essere felice per tre giorni, sposati.
Se vuoi essere felice per una settimana,
uccidi un maiale e dai un banchetto.
Se vuoi essere felice per tutta la vita,
fatti un giardino.”

Così diceva Carlo Scarpa, celebre architetto e designer italiano del XX secolo. I rivenditori di alcool potrebbero replicare che la durata di una sbronza può essere superiore ai sessanta minuti. Così come gli innamorati puntualmente ribadirebbero che il matrimonio dura più di tre giorni. Anche i macellai potrebbero farci sapere che, se ben razionate, le scorte di un maiale potrebbero estendere la felicità che procurano ben oltre i sette giorni.

Noi non vendiamo giardini, ma siamo consapevoli sia della bellezza e dell’importanza di vivere all’aria aperta, ma anche che in un giardino, si può dare un banchetto, ci si può amare con il proprio partner e sorseggiare aperitivi, boccali di birra e bicchieri di vino, magari in compagnia dei propri amici.

Il giardino è tutto ed è tutto quello di cui la nostra casa ha bisogno per essere sempre ospitale e quel luogo intimo, dolce e incantato che ognuno di noi ha sempre desiderato di abitare.

La brezza leggera in un giorno d’estate

tenda da sole giardino

Perché tutta questa bellezza possa essere sempre vivibile, è necessario dotarsi di un sistema di climatizzazione dell’outdoor, in modo che sia d’estate che d’inverno sia possibile vivere il proprio giardino. Se abbiamo già visto quali sono i metodi e gli strumenti per riscaldare lo spazio esterno della propria casa, ora vogliamo vedere come fare per climatizzare l’outdoor. In primavera o, ancor di più in estate, il caldo di stagione e l’afa si fanno sentire rischiando di rendere invivibile il proprio giardino se non solamente in alcune ore del giorno.

Per superare i confini temporali delle ore più calde della giornata possiamo scegliere tra diversi sistemi utili a climatizzare l’outdoor, alcuni anche poco invasivi e che possono essere regolati in base alle esigenze. Parleremo quindi di:

  • ventilatori;
  • climatizzatori;
  • nebulizzatori.

I ventilatori sono probabilmente il sistema più diffuso per rinfrescare un ambiente, sia interno che esterno. Se in realtà il loro lavoro è quello di muovere l’aria e non propriamente di rinfrescarla, si rivelano particolarmente economici e semplici da installare. Nella versione mobile, inoltre, possono essere spostati in qualsiasi momento e direzionati in base alle esigenze. Per l’outdoor, in base allo spazio a disposizione, sono disponibili anche dispositivi da fissare al soffitto, per non avere ingombri sullo spazio calpestabile.

I climatizzatori, come quelli da interno, sono ideali per sistemi di copertura fissi e che permettono il raggiungimento di un isolamento termico adeguato. È il caso delle pergole e, soprattutto, delle pergotende, capaci di chiudere all’occorrenza lo spazio del proprio giardino.

Una via di mezzo tra i ventilatori e i climatizzatori sono i cosiddetti nebulizzatori, dei dispositivi capaci di regolare la temperatura esterna in maniera del tutto naturale. Questi impianti, infatti, producono delle gocce di acqua piccolissime che evaporano in maniera istantanea, producendo una particolare nebbiolina che ha l’effetto di ridurre, anche fino a 10°, la temperatura esterna.

Tende, vele e ombrelloni

tenda da sole

Più che di veri sistemi di climatizzazione è possibile valutare anche l’installazione di vele ombreggianti, di ombrelloni o tende da sole. Sono sistemi fissi o mobili, in alcuni casi regolabili, che permettono di creare uno spazio d’ombra gradevole nel quale rifugiarsi nelle afose giornate estive. I dispositivi per climatizzare l’outdoor possono essere integrati in uno di questi sistemi di copertura, creando un ambiente ottimale per trascorrere il proprio tempo.

Per molte, troppe, persone il caldo e le condizioni climatiche estive sono un problema contro il quale correre ai ripari. Più che fuggire lontano da esso, i sistemi di cui abbiamo appena parlato sono un modo positivo per affrontarlo in maniera sana ed economica.

Per essere felici non solo un’ora, tre giorni o una settimana, ma per tutto il tempo che si desidera.