Questo contenuto è bloccato.  Accetta i cookie per visualizzarlo.
Outdoor invernale

Come progettare al meglio lo spazio esterno della tua casa

Arredamento esterno

Sogni da tempo di progettare uno spazio esterno per la tua casa capace di regalarti grandi emozioni? Non disperare! L’obiettivo è molto più alla tua portata di quanto possa pensare. Come spesso accade il segreto per raggiungere un obiettivo è quello di sapere come fare per arrivarci. La buona notizia è che per progettare uno spazio esterno, sebbene le potenzialità sono veramente tante, è possibile seguire una check-list di cinque punti che consente di affrontare tutti gli aspetti necessari.

Cosa valutare per progettare lo spazio esterno della casa

Ogni casa ha le sue esigenze, le sue peculiarità e anche le sue imperfezioni. Per progettare uno spazio esterno bisogna tenerne conto. Questo vale per tutti i tipi di outdoor, anche fossero spazi piccoli e apparentemente più limitati. Uno dei primi aspetti da considerare è sicuramente quello del risultato finale. Cosa si vuole realizzare? Per quale scopo progettare lo spazio esterno? Tutto deve ruotare intorno a ciò che si vuole ottenere.  L’outdoor può essere tante cose, ma non deve mai essere uno spazio anonimo o diverso da quello che corrisponde con la propria idea di relax e benessere.

5 elementi per un outdoor impeccabile

Per costruire, sviluppare e realizzare un outdoor davvero spettacolare è fondamentale occuparsi di questi cinque elementi:

  • pavimenti;
  • tende e coperture;
  • illuminazione;
  • vasi e fioriere;
  • arredo esterno.

Scopriamo quali elementi valutare per non sbagliare nulla e non lasciare niente al caso.

Pavimenti

Spesso la prima cosa di cui si ci occupa quando si progetta uno spazio esterno sono gli arredi, ed è un errore. Prima bisogna costruire la “struttura” che rende l’outdoor vivibile. E uno dei primissimi elementi non può che essere quello relativo alla pavimentazione. Esistono diverse soluzioni, dai pavimenti flottanti alle piastrelle tradizionali, e ciascuno di essi ha proprietà e caratteristiche da valutare attentamente. Il pavimento non è solamente la superficie che calpestiamo, ma anche l’elemento che assicura un buon isolamento e un’ottima resistenza (anche in base al carico che deve sopportare). Senza dimenticare che anche la pavimentazione è strettamente legata alla bellezza e all’eleganza dello spazio esterno. Per cominciare con il piede giusto, in tutti i sensi, è da qui che bisogna cominciare.

Tende e coperture

La copertura degli spazi esterni è uno dei punti più importanti ed è quella che fa la differenza tra un outdoor utilizzabile tutto l’anno o solamente nelle giornate più calde. Qui troviamo numerosi sistemi, dalle classiche tende da sole (classiche solo nella forma, essendo dispositivi tecnologicamente avanzati) alle pergole a lamelle orientabili, passando per le pergotende e tutte le altre soluzioni costruite intorno al proprio spazio esterno. In questo caso è decisivo valutare il posizionamento dell’outdoor: se come estensione della casa (e quindi con una copertura addossata) o indipendente (con una copertura autoportante). Anche le dimensioni e il materiale della struttura sono importantissimi per creare quell’ambiente affascinante e accogliente che si sta progettando.

Illuminazione

Un aspetto non marginale è quello legato all’illuminazione. La luce naturale, così come quella artificiale, non è mai solo una questione di visibilità. L’illuminazione è probabilmente l’elemento più importante da curare per realizzare atmosfere calde, accoglienti e rilassanti. In questo senso vanno presi diversi accorgimenti per gestire correttamente (e in maniera virtuosa) l’illuminazione artificiale e sviluppate diverse soluzioni (numero, posizionamento, tecnologie, eccetera) per i punti luce artificiali con i quali vivere lo spazio esterno della propria casa anche di sera o nelle giornate meno soleggiate.

Vasi e fioriere

Una volta definiti i pavimenti, le coperture e l’illuminazione si può passare a progettare la divisione degli spazi. In questo senso i vasi e le fioriere offrono un contributo meraviglioso sia in termini prettamente funzionali (definire un confine) che estetici, potendo realizzare meravigliose composizioni floreali. Le fioriere, così come i vasi, possono essere posti sia internamente, potendo realizzare spazi polifunzionali, che nel confine dello spazio esterno, sfruttandoli come pareti divisori dagli sguardi indiscreti dei vicini, valorizzando anche la privacy della propria abitazione.

Arredo esterno

Solo a questo punto si può ragionare sull’arredo e sugli elementi indispensabili che devono far parte del proprio outdoor. Più che elencare gli arredi da considerare (mobili, ripiani, eccetera) l’arredamento giusto è quello che risponde, come detto all’inizio, alla propria idea di benessere. Uno spazio esterno non può prescindere, sicuramente, da sedie, poltroncine o divanetti e delle superfici da appoggio da utilizzare nei vari momenti della giornata. In base a come si è composto questo spazio, poi, si possono scegliere dei forni da esterno, dei barbecue, dei frigo bar e delle zone dotate di tutti i confort necessari per realizzare quel tipo di benessere e relax che l’outdoor stesso deve incarnare.

Arredamento esterno

Potrebbe interessarti…

Menu

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità , solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy

Questo contenuto è bloccato.  Accetta i cookie per visualizzarlo.