Proteggere spazi esterni

Come proteggere gli spazi esterni dalla pioggia

Arredamento esterno

Siamo in un periodo dell’anno in cui il maltempo è normale, anche se l’eccezionalità di certi fenomeni atmosferici è spesso un problema. Piove, fa freddo e tira vento e in molti casi lo spazio esterno, l’outdoor, risulta impraticabile. Cosa fare in questi casi? Oltre a sapere come comportarsi in caso di maltempo vediamo come proteggere gli spazi esterni dalla pioggia.

Il tipo di protezione e chiusura

La pioggia non è in assoluto un impedimento per abitare e vivere gli spazi esterni. Molto dipende, ovviamente, dal tipo di copertura. In caso di pioggia leggere anche una tenda da sole dotata di copertura impermeabile può garantire una protezione adeguata per sfruttare l’outdoor. Per una protezione ottimale, tale da avere una vivibilità fantastica, anche in termici climatici, la soluzione indubbiamente migliore è quella data dalle pergole bioclimatiche e dalle Pergotende. In questo caso si riesce a isolare climaticamente il balcone, il terrazzo e il giardino e avere una zona living magnifica anche nelle giornate meteorologicamente più avverse.

Un’attenzione particolare va posta ai teli, sia delle tende che delle vele ombreggianti o degli ombrelloni da esterno. Pur essendo impermeabili l’azione della pioggia va gestita correttamente per evitare che danneggino l’integrità del tessuto. Il telo, soprattutto per le tende da sole, non va mai chiuso prima di essere perfettamente asciugato. Solo successivamente si può prevedere di chiuderli o all’interno del relativo cassonetto o della relativa custodia impermeabile.

Come proteggere l’arredo

Discorso diverso, invece, anche per la protezione degli arredi. Questa dipende dal tipo di materiale con cui sono realizzati ed è importante prevedere alcuni accorgimenti per consentire che mantengano nel tempo la loro resistenza e le loro caratteristiche estetiche.

Per i mobili e i complementi in legno è indicato, innanzitutto, ripararli se possibile in luoghi asciutti e coperti. Parallelamente l’utilizzo di teli impermeabili si rivela altrettanto efficace in modo particolare per quegli elementi che non possono essere spostati. Inoltre è utile ricordare l’importanza della manutenzione: il legno è estremamente delicato e con l’umidità e gli sbalzi termici può andare incontro a muffa, perdita di colore e crepe. È quindi necessario, almeno due volte l’anno, pulire e trattare i componenti in legno con appositi prodotti che ne preservino l’integrità e la bellezza.

Discorso diverso, invece, per i mobili in ferro battuto. Sono più resistenti del legno ma è utile prevedere un’adeguata pulizia, almeno una volta all’anno, per evitare che con il passare del tempo si possano danneggiare e rovinare con la ruggine. Similmente i mobili e i complementi in rattan richiedono una manutenzione semplice (una pulizia con acqua e sapone neutro) per evitare l’accumulo di sporcizia e che piogge troppo abbondanti possano deformarli. Si può prevedere anche l’applicazione di prodotti specifici per la lucidatura che aumenterò la loro impermeabilità.

In tutti i casi riuscire a sistemare i complementi d’arredo in un ambiente coperto e riparato o coprirli con teli impermeabili è sicuramente il modo migliore per preservarne l’integrità.

Se ci si organizza, seguendo questi consigli, lo spazio esterno può essere utilizzato tutto l’anno, anche nelle giornate invernali più rigide. Perché la bellezza dell’outdoor è anche questa: la capacità di offrire uno spazio esterno a portata di mano nel quale uscire pur rimanendo nella propria casa e godere tutti i vantaggi di una vita all’aria aperta.

Arredamento esterno

Potrebbe interessarti…

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Niente spam o pubblicità , solo i migliori articoli del nostro blog pensati per te. Che aspetti? Iscriviti ora!
close-link